14 maggio 2007

FRANCIGENA - Novellario a.d 1107


L’antica via Francigena fa da sfondo al romanzo storico di Simone Covili, Elisa Guidelli e Gabriele Sorrentino intitolato Francigena – Novellario a.D. 1107 che, come suggerisce il titolo stesso, non racconta solo le storie intrecciate di un folto gruppo di pellegrini che si sposta dalla Val di Susa per raggiungere Roma, ma è anche un originale novellario che raccoglie, rielabora e si ispira a fatti, folclore e letteratura del periodo altomedievale.
Due monaci in viaggio verso Farfa per una questione legata a un importante manoscritto; un cavaliere britannico senza più patria e una fanciulla smarrita senza più famiglia; un vecchio e fiero soldato normanno che ha partecipato alla presa di Gerusalemme durante la prima crociata; un abile fabbro a cui viene affidata una missione speciale; un nano giullare e un uomo misterioso ricoperto da un mantello che cela la sua identità e il suo passato; un cavaliere franco segnato da una maledizione e due fratelli che anelano a un miracolo.
Sono questi i protagonisti del romanzo, che durante il tragitto prendono spunto dai luoghi in cui transitano o sostano per raccontare novelle, forme narrative amatissime nel Medioevo: un omaggio sincero per valorizzare e riscoprire la storia di una strada che ha visto e vede ancora oggi transitare uomini e idee.Francigena – Novellario a.D. 1107 è un progetto ad ampio respiro, concepito non solo come romanzo.
Il progetto vuole essere una vera e propria guida che indica luoghi storici, di ristoro e di accoglienza lungo l’itinerario italiano della via Francigena, sul sito web saranno presenti filmati e brani inediti, notizie e curiosità legate alla promozione del libro, in modo che venga promosso il turismo culturale alla ricerca di quelle storie e di quei luoghi che fanno da sfondo alle vicende dei personaggi principali.
La ricchezza del romanzo sta nella volontà e nella capacità di raccogliere informazioni sull’enogastronomia, sugli episodi dei santi e sui luoghi di culto, sulle tradizioni orali e sulle leggende locali, sui grandi personaggi della Storia, mescolando fatti realmente accaduti alla fantasia degli autori e rendendolo adatto al puro intrattenimento, alla divulgazione nelle librerie, nelle pro loco e negli uffici turistici, nelle scuole.
Ad impreziosire le pagine il romanzo, sette tavole originali che rappresentano i pellegrini protagonisti delle vicende, disegnate dalla matita di Franco Garioni e Michela Salotti.

2 commenti:

Massimiliano ha detto...

Che dire... mille complimenti! Non vedo l'ora di leggere questa vostra ultima fatica! Un'altra tacca per gli Xomegappini!

Sara ha detto...

Vi eravate segnati la mia prenotazione di una copia autografa neh?
Ricongratulazions!!